2% del fondo armatoriale, Bellomo, presidente dell’UP, sfida Fedepiloti

Il capitano (CLC) Vincenzo Bellomo, presidente dell’Unione Piloti

Scambio di lettere tra il presidente di Fedepiloti Francesco Bandiera e Vincenzo  Bellomo, presidente dell’Unione Piloti, sulla problematica relativa al 2% del Fondo armatoriale.

Quest’ultimo,  dopo aver ricevuto lo scorso 21 novembre una lettera da Fedepiloti in cui viene  accusato di aver diffuso notizie non veritiere,  a sua volta ha scritto una missiva, che è stata inviata oltre che a Fedepiloti  per conoscenza anche a MIT, Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, Assoporti , Confitarma, Fedarlinea e Federagenti.

Nella sua  lettera, che pubblichiamo integralmente in formato PDF,  il Presidente dell’Unione Piloti, dopo aver sostenuto di essere certo delle proprie affermazioni,  invita la Fedepiloti al confronto pubblico.

Nel ribadire “il contenuto della nostra precedente missiva del 9 novembre u.s., supportata da idonea documentazione in nostro possesso” – afferma Bellomo –  “vi segnaliamo la nostra disponibilità a fissare un pubblico incontro, anche possibilmente con il coinvolgimento della stampa specializzata, affinché si possa dibattere apertamente delle problematiche sottese al 2% del fondo armatoriale di cui alla precedente ns. missiva”.

Successivamente, Bellomo respinge l’accusa di aver diffuso “informazioni false  con effetti ingiustamente denigratori per la Federazione e per l’intera categoria”  e  annuncia di aver conferito mandato ai legali di verificare la procedibilità in sede giudiziaria, a tutela della propria reputazione, contro il contenuto della  missiva, inviata a più soggetti da Fedepiloti, in quanto quest’ultima gravemente offensiva dell’onore dell’Unione Piloti.

La lettera del Presidente Vincenzo Bellomo può essere scaricata da questo link. 

Risposta del Presidente Bellomo a Fedepiloti del 21 Novembre 2018)