Gli ultimi provvedimenti per il 2019 del Comitato di gestione dell’AdSP del Mar Ligure Occidentale

31.12.19 – Nell’ultima seduta per l’anno in corso, tenutasi ieri il Comitato di gestione della ADSP ha approvato importanti provvedimenti nell’ottica di rafforzare il ruolo del sistema portuale di Genova e Savona a livello nazionale ed europeo. Con il via libera alle convenzioni con RFI e Autostrade per l’Italia Spa si attuano due punti salienti del Programma Straordinario derivanti dal Decreto Genova per la ripresa e lo sviluppo dei traffici portuali nonché il miglioramento delle infrastrutture di accesso dopo il crollo del ponte Morandi: il primo prevede l’adeguamento della Galleria Molo Nuovo per collegare il terminal Bettolo all’ex bivio di S. Limbania per una spesa di 13 milioni e 500mila euro con RFI che sarà il soggetto attuatore dei lavori (l’entrata in esercizio prevista entro il 2022); il secondo, con ASPI, modificherà l’attuale collegamento in viadotto fra il casello di Prà e le aree portuali con una corsia dedicata e con l’obiettivo di potenziare la capacità e l’efficienza del terminal PSA nonché il completamento da parte di Rfi del potenziamento del nodo ferroviario di Prà, già da tempo inserito nel Programma infrastrutture strategiche nazionali. Parere favorevole alla pre adozione del Documento di Pianificazione Strategica di Sistema previsto dalla legge di riforma delle ex autorità portuali. Il DPSS, come indica la norma, deve individuare obiettivi e strategie per lo sviluppo del sistema portuale e definire gli indirizzi per la successiva redazione dei piani regolari portuali del singoli scali. Dopo un primo confronto con i Comuni interessati e la comunità degli stakeholder pubblici e privati per raccogliere osservazioni e commenti utili alla finalizzazione del Documento di pianificazione Strategica, la proposta sottoposta al Comitato di gestione potrà essere integrata nelle prossime settimane per poi essere discusso nei dettagli con i Comuni interessati per l’acquisizione del parere di competenza, passaggio essenziale per la successiva adozione definitiva. Positivo anche il parere sull’impianto di trasformazione e distribuzione di energia elettrica a servizio della piattaforma multipurpose di Vado Ligure e dei varchi di accesso dedicati, passaggio importante per completare l’operatività del terminal lato terra.