Il bunkeraggio di GNL è già una realtà

25.02.20 – L’era del bunkeraggio di GNL per le navi è già iniziata. Questo è il messaggio forte e chiaro inviato la scorsa settimana alla Conferenza sul combustibile del futuro  “GNL per il 2020”, tenutasi  al SUNY Maritime College di New York.

I dati sono chiari. Mentre le dimensioni della flotta attuale e futura  di navi alimentate a  GNL  rimangono modeste, il tasso di crescita, secondo Gianpaolo Benedetti, senior technical advisor della  Society for Gas as Marine Fuel (una ONG che promuove la sicurezza e la best practice nell’uso del gas come combustibile marino) è straordinario.

 A rafforzare la domanda di GNL  per l’alimentazione delle navi sono le sue basse emissioni inquinanti e il suo prezzo più competitivo rispetto al gasolio a basso tenore di zolfo.

Attualmente,  – aggiunge Benedetti – a fronte di una flotta mondiale  di 60.000 navi commerciali di grandi dimensioni,  sono  circa 177 le unità navali  che utilizzano il GNL come combustibile marino, con più di 200 ordini.  Tra i primi importanti operatori di navi alimentate a GNL  figurano  BC Ferries in Canada, Carnival Cruise Line e Tote Maritime.

A queste si aggiungono  CMA CGM e Hapag Lloyd, ognuna delle quali ha  già convertito l’alimentazione di una portacontainer da olio combustibile pesante a  GNL.  Le stesse  prevedono  a breve di aumentare  anche le dimensioni delle rispettive flotte alimentate con il GNL.  

Cinque nuove navi  che utilizzeranno il  gas naturale liquefatto come combustibile marino andranno ad ampliare la flotta di BC Ferries,  mentre  Carnival Cruise line, stando a quanto dichiarato dal direttore Kevin Blake, che al momento vanta  solo due navi da crociera alimentate a GNL, ne ha ordinate altre 20.

Tale domanda deriva, in parte, dal fatto che il  GNL è sempre più diffuso. I servizi di bunkeraggio GNL sono attualmente disponibili  in 79 porti dell mondo, tra cui Jacksonville in Florida, Port Fourchon in Louisiana,  Rotterdam in Olanda  e Singapore in estremo Oriente.  A breve il servizio dovrebbe essere attivato  anche a Marsiglia-Fos in Francia e Fort Lauderdale, in Florida.

Sempre più spesso il GNL  viene fornito da apposite “bettoline”:  attualmente – afferma Benedetti – ve ne sono 10 in servizio.  I relatori della Conferenza hanno infine osservato che le società armatoriali che gestiscono le nuove navi alimentate a GNL possono avvalersi della necessaria esperienza operativa e  formativa  del personale  impiegatio dalla grande flotta di navi Metaniere,  la quale attualmente  supera  le 400 unità, alcune delle quali sono operative da decenni.