41 mila passeggeri e tre navi da crociera: super week-end nel porto di Ancona

Un super week end con più di 41 mila passeggeri al porto di Ancona, 20 navi in partenza di cui tre crociere con un totale di 5.100 passeggeri e un attracco speciale. Domani alle 10, come ogni venerdì fino al 22 novembre, approderà al terminal crociere Msc Sinfonia. La nave della compagnia di navigazione Msc Crociere, alla dodicesima toccata per la stagione 2019, che prevede 48 crociere complessive nello scalo dorico, arriverà da Dubrovnik, in Croazia, e ripartirà alle 18 per Venezia.

I suoi 2.500 passeggeri, fra crocieristi e componenti dell’equipaggio, avranno a disposizione i servizi del progetto di accoglienza “Welcome to Ancona” e potranno trascorrere una giornata ad Ancona e nelle Marche per scoprire la città e il territorio, per conoscerne la cultura, la storia, l’architettura, il mare, l’ambiente, l’enogastronomia. La stessa possibilità offerta anche ai passeggeri dei traghetti che, nel tempo di attesa dell’imbarco, usufruiscono sempre più dei servizi di ristorazione e bar e dei negozi del centro storico dorico.

Sabato e domenica, le crociere parleranno inglese grazie all’arrivo di due navi della compagnia Marella Cruises che sarà nel porto del capoluogo per 16 volte nel 2019. Sabato 3 agosto, alle 8, approderà alla banchina 15 Marella Celebration in arrivo da Hvar, in Croazia. La crociera inglese, alla sua quarta toccata ad Ancona per l’estate 2019, con 900 cabine e oltre 1.800 passeggeri, ripartirà alle 18 per Venezia. Domenica 4 agosto, alle 8 attraccherà la “sorella” Marella Explorer 2, per la sesta toccata nel porto dorico, in arrivo da Venezia, che ripartirà alle 17 per Dubrovnik, in Croazia.

Il porto di Ancona ha anche un ospite speciale in questi giorni. Arrivato oggi alla banchina 7, vi rimarrà ormeggiato fino a sabato il veliero Klara, in arrivo dal porto croato di Zara, per un giro turistico ad Ancona e nel territorio dei suoi passeggeri.

Da venerdì 2 agosto a domenica 4 agosto saranno 36.080 i passeggeri dei traghetti in transito nel porto di Ancona con 17 navi in partenza. Saranno 24.500 le persone in imbarco e sbarco sulle linee di navigazione per la Grecia con sette traghetti in partenza. Sulla direttrice per la Croazia saranno 8.600 i passeggeri, con otto traghetti in partenza. Le persone in imbarco e sbarco sulle linee per l’Albania saranno 2.980, con due traghetti in partenza.

Per tutti i passeggeri in attesa di imbarco al porto di Ancona saranno disponibili diversi servizi: insieme alle sale della biglietteria, il terminal crociere, dotato di aria condizionata, e la sala climatizzata della vecchia biglietteria, al piano terra della sede dell’Autorità di sistema portuale. In banchina, è sempre presente e operativo il personale di servizio della Dps–Dorica port services che si occupa dei servizi di assistenza ai passeggeri e dell’indirizzamento del traffico. Nel fine settimana saranno attivi anche i componenti dell’Associazione nazionale vigili del fuoco volontari di Ancona per dare assistenza e informazioni ai passeggeri in queste intense tre giornate. Gratuito per tutti i passeggeri il servizio wi-fi.

“Il porto di Ancona è sempre più riferimento internazionale per il traffico dei traghetti verso Grecia, Croazia e Albania – dice Rodolfo Giampieri, presidente Autorità di sistema portuale – che lo pone come snodo centrale dell’Adriatico e della Macroregione adriatico ionica. La stessa attenzione che sta crescendo da parte delle compagnie internazionali di crociere che trovano nello scalo dorico servizi efficienti ed affidabili per i loro viaggi e vedono crescere, da parte dei loro crocieristi, un interesse e una passione sempre maggiore per la bellezza e l’accoglienza di Ancona e delle Marche. Una bella soddisfazione per i risultati che si stanno ottenendo grazie alla forte collarazione con gli enti, le associazioni e il cluster marittimo. Un ringraziamento particolare alle forze dell’ordine e alla Capitaneria di porto che, con grande professionalità, garantiscono la regolarità di questi flussi importanti e impegnativi”.