A Danzica il più grande piano di investimenti portuali d’Europa

L’autorità portuale del porto di Danzica (PGA) in Polonia ha stipulato un contratto con una società di consulenza per lo sviluppo di un piano di investimenti chiamato “Porto Centrale” che si fonda su un modello di partenariato pubblico-privato.

Nel 2019 il Porto polacco ha stabilito nuovi record nella movimentazione delle merci. Contemporaneamente l’autorità portuale sta lavorando alacremente per realizzare il suo piano infrastrutturale chiave conosciuto come “Porto Centrale”.

Nel maggio di quest’anno, la PGA ha presentato il piano finale di questo investimento. Nella sua bozza definitiva il “Porto Centrale” si presenta come un complesso di 6/8 Terminal portuali con banchine dotate di un pescaggio profondo da utilizzarsi per diversi scopi. Circa 410 ettari di terreno saranno destinati alla gestione di terminal di vario tipo, comprese le aree per container, i passeggeri, le operazioni offshore, il GNL o le cantieri navali.

“Riteniamo che la costruzione di un’infrastruttura così complessa debba rispondere alle esigenze del mercato. Vogliamo che gli investitori privati ​​decidano quali terminal debbano essere realizzati qui ”, ha dichiarato Lukasz Greinke, Presidente della PGA.

DS Consulting collaborerà con la PGA per oltre quattro anni. Durante questo periodo, la società di consulenza supporterà l’autorità portuale nei colloqui con i potenziali partner e anche nella preparazione delle richieste di finanziamento, approntando la documentazione necessaria per contratti in partenariato pubblico-privato con singoli appaltatori.

Nell’ambito dell’accordo, la DS Consulting effettuerà analisi preliminari (incluso lo studio di fattibilità) e fornirà una consulenza costante per le transazioni, coprendo tutte le questioni economiche, finanziarie, di mercato, tecniche e legali.

“Speriamo che la cooperazione aumenti le competenze del nostro team, consentendoci di negoziare in modo continuo ed efficace contratti commerciali su larga scala. Inoltre, implementando progetti portuali, il nostro partner sarà in grado di ottenere contratti più prestigiosi. La nostra collaborazione produrrà dei benefici al porto e all’agglomerato di Danzica e all’intera economia polacca” – spiega Marcin Osowski, vicepresidente della PGA per il il Dipartimento delle infrastrutture.

L’avanzamento del progetto del “Porto Centrale” fa seguito ad un risultato semestrale da record raggiunto dal porto di Danzica. Nei primi sei mesi del 2019, ha movimentato infatti 27,3 milioni di tonnellate di merci, con un aumento del 9% rispetto al corrispondente periodo del 2018.

L’autorità portuale fa notare che con questi numeri Danzica ha quasi raggiunto San Pietroburgo, al momento il più grande porto in fatto di container movimentati nel Mar Baltico. Per giungere a questo risultato allo scalo marittimo polacco sono mancati 130.000 TEU.

I piani di sviluppo del porto di Danzica presumono che le dinamiche di trasbordo aumentino ulteriormente nei prossimi anni, principalmente a causa della riqualificazione delle aree esistenti e del progetto del “Porto Centrale”. L’investimento consentirà al porto polacco di gestire fino a 100 milioni di tonnellate di merci all’anno.