Adsp della Liguria Occidentale: in tre mesi -9% dei container nel porto di Genova, Savona tiene grazie alle rinfuse

Veduta del Porto di Genova.

Come si temeva il crollo del Ponte Morandi ha causato un calo, seppur moderato, dei contenitori movimentati nel Porto di Genova. E’ quanto emerge dalla lettura dei dati statistici a fine ottobre 2018 diffusi dall’Autorità di sistema portuale del mar Ligure Occidentale.

“I dati di traffico del Sistema a fine ottobre 2018, nel confronto con lo stesso periodo dell’anno precedente – si legge in comunicato dell’Adsp del Mar Ligure Occidentale –  evidenziano gli effetti negativi indotti dal crollo del ponte Morandi che, nel complesso, hanno determinato un rallentamento nel trend di crescita seppure con dinamiche differenti rispetto ai segmenti in cui si articola l’offerta portuale complessiva. In particolare, per quanto concerne il traffico containerizzato, dopo una crescita a due cifre nel passaggio tra il 2016 e il 2017 (+14,4%), il dato a tutto ottobre 2018 registra -0,8% in termini di tonnellate e +0,4% relativamente al numero di TEU movimentati. A questo proposito è opportuno sottolineare come, da un approfondimento effettuato sui dati di traffico relativi al trimestre agosto-ottobre 2018, la contrazione della movimentazione dei container, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, si attesti su una percentuale pari al -9%. Tale rilevazione si inserisce in un trend annuale che, pur scontando un tasso di crescita fino a luglio intorno al 3,6% (comunque su percentuali più basse rispetto all’anno precedente), avrebbe determinato un risultato senz’altro positivo al termine dell’esercizio in corso”.

Complessivamente positivo (+7,6%) pur con una differenziazione dello stesso tra Genova (+4,5%) e Savona (+14,5%) il dato relativo ad altre categorie merceologiche (merci convenzionali che includono i traffici di rotabili). La vocazione del porto di Savona nella movimentazione di rinfuse in termini di volumi (+15,8% per circa 2,4 milioni di tonnellate), ha più che compensato le variazioni negative riscontrate nello scalo di Genova (-10%). Anche in questo caso, il dato relativo al periodo ante crollo del ponte Morandi avrebbe evidenziato una contrazione molto più limitata (-2%). Ultima componente rilevante in termini di volumi è rappresentata dal traffico di oli minerali che ha fatto registrare una lieve contrazione a tutto ottobre 2018. In questo caso è stata però Genova con circa 300.000 tonnellate di merce in più movimentate a compensare un analogo calo nello scalo savonese.

“Nel complesso – commenta l’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale –  la “tenuta” del Sistema, pur in seguito agli eventi calamitosi rappresentati dal crollo del ponte e successivamente dal pesante fortunale che si è abbattuto sulla costa ligure (determinando significativi danni alle infrastrutture portuali), evidenzia la forza commerciale degli scali e gli effetti positivi degli interventi emergenziali che sono stati adottati da subito per fare fronte alla crisi. Tuttavia, l’obiettivo strategico nel breve-medio termine è quello di sostenere sia l’economia portuale con le misure di cui al Decreto Genova, sia di intervenire sulle infrastrutture per garantire l’avvio di quelle opere essenziali per migliorare la logistica portuale e cittadina a favore dello sviluppo di tutte le realtà produttive presenti sul territorio. L’importanza degli scali di Genova e Savona per l’intero sistema economico del nord ovest è stata ben rappresentata in questi ultimi mesi e posta a fondamento delle azioni a sostegno della portualità. Tuttavia, tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 l’attenzione sarà massima sia per monitorare gli effetti degli eventi sulle previsioni di sviluppo degli operatori, sia per adottare tutte le misure necessarie a mantenere e consolidare il posizionamento strategico dei porti dell’AdSP del Mar Ligure Occidentale”.

11 Comments

  1. sky777 7 dicembre 2018 at 14:11 - Reply

    These are attendees who come your world wide web.
    The full progression of getting links using websites can span a protracted
    period of one’s time. It is also can increase your blog’s google page rank. https://918kiss.poker/downloads

  2. generic cialis online 7 dicembre 2018 at 17:13 - Reply

    erfahrung mit tadalafil forum [url=http://genericalis.com]generics cialis[/url] is
    there a legitimate generic tadalafil

  3. buy cheap viagra 7 dicembre 2018 at 17:25 - Reply

    how to make sildenafil natural cheap viagra canada sildenafil and ringing ears.

  4. jcialisf.com 7 dicembre 2018 at 20:31 - Reply

    p http://jcialisf.com cialis pharmacy cialis cheap
    cheapest cialis cialis valium drug interactions

  5. cialis 10mg online 7 dicembre 2018 at 21:10 - Reply

    prgkwnjr tadalafil 10 mg nebenwirkungen http://cialissom.com/ buy cialis 5mg cialis 20mg for sale tadalafil faq

  6. online cialis 7 dicembre 2018 at 21:50 - Reply

    tadalafil hinta yliopiston apteekki [url=http://cialislet.com/]cialis prices[/url] hvor lenge varer tadalafil.

  7. generic viagra 9 dicembre 2018 at 6:12 - Reply

    how to get sildenafil over the counter [url=http://viagrabs.com/]viagra[/url] can you build up tolerance sildenafil.

  8. Matthewgot 9 dicembre 2018 at 14:08 - Reply

    Hey Look what we include against you! civilstock up
    Upstanding click

    http://bit.ly/2HS1CXw

  9. generic cialis 9 dicembre 2018 at 20:04 - Reply

    ou commander tadalafil en ligne [url=http://cialisle.com/]buy cialis
    online[/url] cialis 5 mg al bisogno.

  10. JosephEagem 10 dicembre 2018 at 2:03 - Reply

    Hy there, What we give line to here is , a amercementaward
    Clean up click on the busy defective to to coolness

    http://bit.ly/2wgJ5Ts

  11. joannacq3 10 dicembre 2018 at 14:35 - Reply

    Hot sexy porn projects, daily updates
    http://gay.porn.pics.bestsexyblog.com/?jayde

    brazian sex porn websites pacific island porn star wank porn 2010 jelsoft enterprises ltd full length free mobile porn vids best x porn

Leave A Comment