Ancona: calano i traffici merci nel primo semestre. Ok container, tir e trailer

In calo i traffici di merci (-3,7%) e passeggeri (-3,8%) nel porto di Ancona nel primo semestre 2015. Emerge dal rapporto statistico dell’Autorità portuale di Ancona che, però, fa emergere anche la crescita del traffico di merci in container (+5,7%), della movimentazione container (+11,2%), di tir e trailer (+16.2%) e delle merci trasportate in tir (+12,3%).
Nei primi sei mesi dell’anno lo scalo anconetano ha movimentato complessivamente poco più di 4 milioni di tonnellate di merce contro i 4,2 milioni dello stesso periodo del 2014: questo tipo di traffici ha risentito in particolare del brusco calo delle merci rinfuse (211 mila tonnellate contro 365 mila; -42%) e delle merci liquide (2.167 contro 2.321; -6,7%). Anche il mese di giugno è stato un mese difficile per i passaggi di merci nello scalo (-20,2%) dopo un maggio già negativo (-13,7%).
In rosso anche il saldo passeggeri: 323.156 quest’anno contro i 336.092 dello stesso periodo del 2014. Su questo fronte giugno offre una nota positiva con un +0,3% (93.486 contro 93.145) ma non riesce a compensare i cali di marzo (-3,2%) e aprile (-15,4%). Ora si attendono i dati dei mesi cruciali di luglio e agosto: nel 2014 erano transitati 182.051 e 308.908 passeggeri.
In controtendenza, le cifre riguardanti container, tir e trailer. Finora il porto ha digerito 84.270 teu (unità di misura dei contenitori) contro i 75.785 dello scorso anno e anche le merci movimentante in container sono cresciute (571.620 tonnellate contro 540.873). Impennata anche per i tir e trailer in transito: 70.033 contro 60.271 e in salita anche le merci trasportate negli autoarticolati (1,11 milioni di tonnellate contro 988 mila del 2014). A giugno la parte del leone sul passaggio dei tir lo ha fatto ancora la Grecia con 10.374 mezzi (tra imbarchi e sbarchi) sui 12.455 complessivi. ANSA