ArcelorMittal conferma acconto del 90% su stipendi di Ottobre dei marittimi

Lo scorso mese di Ottobre la Società Zucchetti S.p.a di Lodi ha interrotto la fornitura del servizio di elaborazione dei cedolini retribuzione del personale occupato alle dipendenze di ArcelorMittal Italy Maritime Services S.r.l.”

E’ quanto la Società dichiara nella comunicazione inviata agli equipaggi delle navi sociali che trasportano per suo conto l’acciaio semilavorato o finito prodotto negli stabilimenti ex ILVA.

Questa nota di ArcelorMittal è, quindi, intervenuta a definire i non meglio precisati “problemi tecnici” che la obbligano a corrispondere agli equipaggi il 90% della retribuzione spettante con riferimento al mese di Ottobre – con riserva di conguaglio – si specifica – non appena saranno superate le criticità evidenziate.

La Società aggiunge di essersi trovata nella impossibilità di elaborare, suo malgrado, i cedolini paga del personale proprio perché i dati necessari all’elaborazione si trovano ancora in possesso della Zucchetti S.p.a con la quale è in corso una procedura stragiudiziale per la risoluzione della controversia.

La nota procede informando gli equipaggi che l’operazione di ricostruzione dei dati retributivi, tutt’altro che semplice in assenza di dati pregressi, è in corso ma che al momento non è possibile stabilire con precisione quanto tempo occorrerà per risolvere la vertenza tecnica.

La Società, in ogni caso si sta adoperando per definire la questione in tempi ristretti dichiarandosi disponibile ad aggiornare costantemente l’Autorità Marittima competente , il personale marittimo interessato e lo OO.SS di riferimento.