Assiterminal sulle istanze di proroga delle concessioni: “Vanno esaminate seguendo la normativa”

Secondo l’associazione, legge 84/94 e Codice della Navigazione «consentono di dare risposte alle motivate istanze presentate dai terminalisti»

Dopo che il presidente dell’Autorità Portuale di Genova, Luigi Merlo, ha reso noto di aver richiesto al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di fare chiarezza sugli aspetti concernenti proroghe di concessione presentate da terminalisti dello scalo portuale del capoluogo ligure (pubblicato il 26 agosto scorso) l’Associazione Italiana Terminalisti Portuali (Assiterminal) ha riaffermato la propria posizione. Queste istanze «possono e devono essere esaminate seguendo le vigenti norme e relative procedure, cioè le pertinenti disposizioni di cui all’art. 18 della legge 84/94, al Codice della Navigazione e al Regolamento al Codice medesimo».
Assiterminal ha specificato che ad avviso dell’associazione queste pertinenti norme «consentono di dare risposte alle motivate istanze presentate dai terminalisti interessati, come avvenuto in simili situazioni anche recenti in vari porti, vedasi ad esempio – ha ricordato l’associazione – il caso del porto di Trieste, riguardante consistenti proroghe di concessioni deliberate dal Comitato Portuale dell’Autorità Portuale, la cui procedura è ritenuta dalla Commissione Europea conforme ai principi del diritto dell’UE».

tratto da www.informare.it 

Leave A Comment