Crollo della Torre Piloti di Genova: rinviati a giudizio i sei indagati

La disposizione del Gup prevede l’estromissione dal giudizio per il Corpo Piloti: “Non ha responsabilità civile”

Il gup Claudio Siclari ha disposto l’estromissione immediata dal giudizio per il Corpo Piloti del Porto di Genova che era stato chiamato in causa quale responsabile civile per il risarcimento dei danni nell’ambito dell’udienza preliminare per il crollo della torre piloti abbattuta dal cargo Jolly Nero della Messina la sera del 7 maggio 2013 e costato la vita a 9 persone. Il giudice afferma che non c’è alcun titolo per chiedere in via solidale il risarcimento del danno al Corpo Piloti (ANSA).
Sono stati tutti rinviati a giudizio tuttavia i sei indagati: il comandante della nave, Roberto Paoloni, il pilota Antonio Anfossi, il primo ufficiale Lorenzo Repetto, il direttore di macchina Franco Giammoro, il comandante d’armamento della società Messina, Giampaolo Olmetti ed il terzo ufficiale della Jolly Nero, Cristina Vaccaro.
Le accuse vanno dall’omicidio colposo plurimo all’attentato alla sicurezza dei trasporti fino al crollo di costruzioni (Askanews).