La pilotina si ribalta, i sub recuperano un corpo senza vita.

La pilotina si ribalta al largo del canale Aussa Corno, a San Giorgio di Nogaro, in acque già di competenza di Grado (Gorizia). Walter Bonazza, 55 anni, di Cervignano, pratico di Portonogaro, che la sta conducendo cade in acqua e non riemerge più. È successo nel pomeriggio di ieri, mercoledì 18 ottobre, con l’allarme che è scattato intorno alle 17.10.
Come accade abitualmente la pilotina stava seguendo una nave per scortarla fuori dal porto e recuperare il pilota per riportarlo a terra al temine dell’operazione. Nel caso specifico era una nave di 61 metri di lunghezza,
battente bandiera di Palau, che aveva appena lasciato il porto Margreth proveniente da Capodistria (Slovenia), diretta a Samsun (Turchia) per il trasporto di macchinari e pilotata dal collega Fragiacomo per uscire dal canale navigabile del fiume Corno e raggiungere il mare. Durante l’operazione Walter Bonazza ha avuto un malore. Fragiacomo a bordo della nave si è accorto che il collega si stava avvicinando in maniera anomala e ha tentato di contattarlo via radio ma non ha ricevuto alcuna risposta. La pilotina è quindi entrata in collisione con la nave e si è rovesciata. Il corpo di Walter Bonazza è stato recuperato alle 19,30 dai sommozzatori della Capitaneria di Porto, intervenuti nelle operazioni di salvataggio insieme alla Guardia di Finanza. I due mezzi sono stati posti sotto sequestro dalla Capitaneria di Porto su disposizione della Procura di Gorizia. Sul posto i sub dei vigili del fuoco di Monfalcone, la motovedetta 846 di Grado della guardia costiera, la 881 di Monfalcone e la motovedetta della Guardia di finanza di Grado.

Walter Bonazza era stato a lungo ufficiale della Costa Crociere della Carnival. Dopo il matrimonio aveva deciso di restare a terra per stare vicino alla famiglia. Quando si è liberato il posto di pilota a Porto Nogaro è approdato nella Bassa friulana andando poi ad abitare a Cervignano dove sono nati i suoi due figli. Bonazza proveniva da una famiglia di nobili dalla quale aveva ereditato il titolo di Cavaliere di Malta.

 

Testo realizzato grazie a testimonianze dirette e agli spunti tratti dagli articoli di Paola Treppo de “Il Gazzettinoe Francesca Artico del “Messaggero Veneto”.

L’Unione Piloti esprime le più sentite condoglianze alla famiglia del collega Walter Bonazza e si unisce nel cordoglio a tutti i colleghi di Federpiloti.

Comunicazione Condoglianze Walter Bonazza