La prima volta nel porto di Livorno di MSC Musica

Arriva per la prima volta oggi a Livorno, con i suoi 2.500 passeggeri, MSC Musica, una delle navi più moderne e tecnologicamente avanzate – anche sotto il profilo ambientale – della giovane flotta di MSC Crociere.
Nello scalo labronico, durante la prossima stagione crocieristica, la compagnia di navigazione effettuerà complessivamente 33 scali, movimentando un totale di oltre 135.000 passeggeri. È un dato in netta crescita rispetto all’anno scorso (+10%), che testimonia la crescente importan-za rivestita da Livorno e dal suo porto nelle strategie del gruppo crocieristico leader in Italia, Mediterraneo, Europa, Sud America, Sud Africa e Paesi del Golfo. Nel giro di appena due anni, tra il 2018 e il 2020, la movimentazione complessiva di MSC Crociere a Livorno è destinata infatti a più che raddoppiare, passando da 50.000 a 135.000 passeggeri.
Per celebrare il primo attracco al Molo Alto Fondale di MSC Musica è stata organizzata, a bordo della nave, la tradizionale cerimonia del «Maiden Call». Alla presenza del top management di MSC Crociere, rappresentato dal Dott. Franco Ronzi e dal Country Manager Leonardo Massa, hanno scambiato il crest con il Comandante della nave, Francesco Iacono, le principali isti-tuzioni e autorità tra cui il Sindaco della città, Luca Salvetti, il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Mar Tirreno Settentrionale, Stefano Corsini, il Tenente di Vascello Stefano Gonelli della Capitaneria di Porto, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Massimiliano Sole, il Capitano Silvia Mancini, in rappresentanza del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, Matteo Savelli, Presidente di Porto Livorno 2000, e la Presidente del Propeller Maria Gloria Giani, il Direttore dell’Agenzia delle Dogane per Toscana-Umbria-Sardegna, Roberto Chiara, i vertici della Polmare, dell’Agenzia Marittima Spadoni, del Terminal Lorenzini e dell’Associazione degli Agenti Marittimi di Livorno, i Presidenti degli Ormeggiatori, di Confcommercio e di Confindustria, il Capo dei Piloti e il Console onorario di Grecia.
«Livorno è una città molto cara a MSC Crociere e all’intero Gruppo MSC, che quasi 50 anni fa ha iniziato proprio qui la sua storia e il suo percorso di crescita internazionale», ha sottolineato Franco Ronzi, aggiungendo che «continuiamo a credere nelle grandi potenzialità di sviluppo e a investire sulla città e sul suo porto, confortati anche dall’ottima collaborazione che abbiamo sempre avuto con le istituzioni cittadine e con le autorità portuali, che desideriamo ringrazia-re».
«Livorno rappresenta una tappa sempre più strategica per gli itinerari di MSC Crociere, come dimostrano i dati record di movimentazione passeggeri del 2019 e quelli previsti nel 2020», ha spiegato Leonardo Massa, Country Manager della compagnia. «Grazie alla collaborazione e all’appoggio degli enti locali, siamo riusciti a dar vita ad una programmazione crocieristica che prevede una nostra importante e crescente presenza anche per le stagioni future. Livorno è infatti una meta turistica dalle notevoli potenzialità sia perché ricca in proprio di storia e cultu-ra, sia perché circondata da altre splendide destinazioni note in tutto il mondo», ha aggiunto Massa.
“Siamo orgogliosi di accogliere oggi la Msc Musica, per la prima volta nel nostro porto – commenta il Presidente di Porto di Livorno 2000, Matteo Savelli – e onorati di registrare un graduale potenziamento delle call di MSC a Livorno, a testimonianza di un legame sempre più stretto tra il nostro Terminal e la Compagnia che riconosce e apprezza il lavoro svolto e i nostri servizi. Per il 2020 abbiamo una programmazione di 33 scali di Msc Divina che opererà con scali in home port. Questo per noi e per il territorio è un fattore di grande rilievo – conclude Savelli – considerando l’impatto che tali operazioni possono assumere per la crescita del turi-smo nella nostra città”.
MSC Musica
MSC Musica rappresenta una sintesi ideale tra il calore e il comfort caratteristici degli ambienti mediterranei, un design all’avanguardia e un’innovativa tecnologia – anche ambientale – che adotta le soluzioni più recenti e sofisticate. La nave rispetta infatti i più elevati standard internazionali e raggiunge i massimi livelli di eco-compatibilità grazie alle molteplici misure che contribuiscono a ridurne in maniera significativa l’impatto ambientale complessivo. Queste misure includono, per esempio, il sistema di depurazione dei gas di scarico, il trattamento avanzato delle acque reflue, i sistemi per la prevenzione dello scarico dell’olio dai locali mac-chine, il sistema di trattamento delle acque di zavorra e il piano di gestione ambientale gene-rale della nave.
Dati principali
  • Lunghezza: 293,80 metri
  • Larghezza: 32,20 metri
  • Altezza: 59,64 metri
  • Stazza lorda: 92.409 tonnellate
  • Numero di passeggeri: 2.550 circa
  • Membri dell’equipaggio: 1.014
  • Numero di cabine: 1.275
  • Ponti: 16
  • Velocità massima: 23 nodi
  • Velocità di crociera: 18 nodi