Logistica: Spinelli si allea con gli inglesi. “Icon” rileva il 45% delle quote societarie

Il gruppo fondato nel 1963 e guidato da Aldo Spinelli, attivo nella logistica, nell’autotrasporto e nel terminalismo portuale, non è più soltanto un family-business: come rivelato dalla stessa azienda genovese, infatti, il fondo d’investimenti Icon Infrastructures è entrato nel capitale della società capogruppo Spinelli Srl, rilevando il 45% delle quote. Il restante 55% resta in mano alla famiglia genovese.
Restano fuori dalla partnership le attività non legate al business logistico, tra cui il Livorno Calcio e alcune proprietà immobiliari.
Come dichiarato dagli stessi protagonisti, l’obbiettivo di quest’operazione è quello di traguardare un più ampio scenario per nuovi possibili investimenti sia in Europa che, restando in patria, al di fuori del settore portuale, che comunque continua a dare ottime soddisfazione a Spinelli. L’imprenditore genovese, che ha già sottoposto all’Autorità portuale un’istanza di rinnovo per Genoa Port Terminal, avrebbe messo sul piatto nuovi investimenti per 200 milioni di euro, in cambio di altri 50 anni di concessione: un partita aperta in cui l’ingresso di un nuovo socio forte potrebbe giocare un ruolo rilevante.
Icon Infrastructures ha infatti un peso finanziario non indifferente: fondato a Londra nel 2004, il fondo è specializzato in investimenti infrastrutturali, nel Vecchio Continente ma anche in Nord America, e attualmente gestisce un portafoglio del valore di oltre un miliardo di euro, operando spesso in partnership con fondi pensione e compagnie assicurative.

tratto da www.ship2shore.it

Leave A Comment