Nasce la “Onorato Armatori”: Moby-Tirrenia-Toremar sotto un’unica compagnia

Lanciato il nuovo marchio “nel segno dell’Italia”. Si riaccende la polemica con Confitarma sui contratti dei marittimi extracomunitari

“In nome e nel segno dell’Italia”: così il Gruppo Onorato Armatori (ex Moby) si presenta sul mercato marittimo. Come unica compagnia che tiene insieme Moby, Tirrenia, Toremar, e lo fa come il principale operatore di trasporto passeggeri e merci Ro-Ro al mondo. “Una compagnia in primo luogo italiana con tutti marittimi italiani, è questo il nostro orgoglio” ha sottolineato oggi a Milano il presidente della Holding, Vincenzo Onorato, che con i figli Achille e Alessandro ha presentato il nuovo marchio. Con l’acquisizione di Tirrenia è diventato oggi il primo gruppo passeggeri del Mediterraneo con una flotta di 64 navi, 4.000 occupati, 6,2 milioni di passeggeri trasportati, 25 porti collegati, 33mila viaggi effettuati nell’ ultimo anno. Onorato Armatori offre collegamenti quotidiani con Sicilia, Sardegna, Corsica, Elba, Arcipelago Toscano e Tremiti, operando su 26 porti. Il gruppo ha appena concluso una complessa operazione di rifinanziamento per complessivi 560 milioni di euro. (Ansa)
Ed è proprio in occasione della presentazione della nuova holding cìhe il presidente di Onorato Armatori, Vincenzo Onorato, rilancia la polemica con Confitarma sul contratto dei marittimi. Ha definito “indecente” la posizione di Confitarma. “Anzi, una schifezza”.
Confitarma appoggia la possibilità che su navi italiane siano assunti marittimi extracomunitari in base a contratti non italiani. Nello stesso tempo, però, secondo, Onorato Confitarma insiste nel chiedere le esenzioni fiscali previste. “Io dico che questa cosa è indecente, una vera schifezza. Il Governo con Confitarma sceglie l’interlocutore sbagliato. Mi danno del razzista quando dico che sulle nostre navi c’è solo personale italiano. Ma non hanno capito niente. Perché non è vero che io non voglio extracomunitari, io voglio marittimi assunti in base al contratto italiano”. (Ansa)

Articoli correlati:

25/11/2015 – “Onorato lascia Confitarma”
29/11/2015 – “Polemica Confitarma-Onorato”