Newsflash, le notizie brevi del 06.12.2018

Nuove linee Ro/Ro della Tirrenia lungo le rotte delle Autostrade del mare.

Due nuove linee merci del Gruppo Onorato, sulle rotte delle autostrade del mare. Le navi di Tirrenia sono già impegnate su due nuovi collegamenti, a cadenza settimanale, fra i porti di Genova e Napoli e gli scali di Livorno e Napoli. L’obiettivo è quello di rispondere alla domanda crescente di trasporto fra il Nord e il Sud dell’Italia e viceversa, offrendo all’autotrasporto una valida e sicura alternativa al tutto-strada e garantendo quella capillarità di servizio che è condizione essenziale per il moderno mercato logistico. In fase iniziale saranno impegnate su queste rotte navi ro-ro già utilizzate su rotte da e per la Sicilia che garantiranno tempi di percorrenza di 23 ore e mezza sulla tratta Genova-Napoli e di 14 ore e mezza sulla Livorno-Napoli, e performances identiche sulla rotta in direzione opposta.

Porto di Prà: al Terminal VTE nuovo servizio per la costa Est degli Usa.

Attraccata al Prà la  prima nave sulla rotta che collega il West Med agli Stati Uniti. Il servizio nato dalla fusione dei servizi di collegamento West Med. – Costa Est degli Stati Uniti di The Alliance e Ocean Alliance ha iniziato a scalare il terminal di PSA Voltri-Pra. La prima nave è stata la Cosco Philippines. Il servizio prevede l’impiego di 6 navi ( 8,000-8,500 teu) e la seguente rotazione: Algeciras, Genoa, La Spezia, Fos, Barcelona, Valencia, New York, Norfolk, Savannah, Miami, Algeciras. Il nuovo servizio sarà operato dalle seguenti compagnie: CMA CGM, COSCO, OOCL, APL, Hapag-Lloyd, Yang Ming, ONE e Zim.

Al via i lavori per la messa in sicurezza delle dighe nei porti di Savona e Vado Ligure.

Sono iniziati i lavori, in regime di “somma urgenza”, per la  messa in sicurezza di alcuni tratti delle dighe paraonde nei bacini portuali di Savona e di Vado Ligure, fortemente danneggiati dalla mareggiata che colpito le coste ligure lo scorso 29 ottobre. A Savona i lavori, affidati alla società Cem Costruzioni Spa di Vico Equense (Napoli), riguardano lo sbarramento a protezione del bacino portuale davanti al terrapieno Sud. L’intervento, che rende necessarie operazioni con personale subacqueo, dovrebbe essere completato entro la fine di gennaio. A Vado Ligure, invece, il tratto di diga foranea su cui devono essere effettuati gli interventi è  lungo circa cento di metri e si trova alla radice del molo sovraflutti, in corrispondenza con l’accosto per navi ro-ro. In questo caso i lavori sono stati affidati all’impresa Fincosit Srl, la stessa che ha in corso la realizzazione della piattaforma di Apm Terminals.

Leave A Comment