Newsflash, le notizie brevi del 08.02.19

Fincantieri consegna “Billings” (LCS 15) alla Marina militare degli USA.

Nell’ambito del programma Littoral Combat Ship (LCS), il consorzio di cui fanno parte Fincantieri, tramite la sua controllata Fincantieri Marinette Marine (FMM), e Lockheed Martin Corporation, ha consegnato lo scorso 6 febbraio “Billings” (LCS 15) alla US Navy presso il cantiere di Marinette (Wisconsin). Fincantieri e Lockheed Martin sono impegnate a pieno ritmo nella produzione e ad oggi hanno consegnato otto navi alla US Navy. Ci sono attualmente sei unità già in diversi stadi di costruzione nel cantiere di Marinette, più altre due già ordinate. Il contratto per la realizzazione del programma LCS è stato assegnato nel 2010 a FMM, nell’ambito della partnership con Lockheed Martin, leader mondiale nel settore della difesa. Si tratta di uno dei principali programmi di costruzione navale per la Marina degli Stati Uniti e costituisce una nuova generazione di navi multiruolo di medie dimensioni, progettate per attività di sorveglianza e difesa costiera, per operazioni in acque profonde e per diversi tipi di missioni nell’ambito della difesa da minacce di tipo “asimmetrico” quali mine, sottomarini diesel silenziosi e navi di superficie veloci.

Inquinamento in porto a Viareggio, interviene la Guardia Costiera

Lo sscorso 6 febbraio, una telefonata alla Sala Operativa della Capitaneria di porto ha segnalato la presenza di un inquinamento all’altezza della bocchetta di comunicazione tra le Darsene Toscana ed Italia del porto di Viareggio. Dalle barche all’ormeggio presso la banchina Maestri d’Ascia e Calafati si poteva avvertire un forte odore di gasolio.
I militari della Guardia Costiera sono intervenuti sia a terra che in mare, con il gommone GC A78, individuando immediatamente una grossa chiazza di carburante in estensione. Fortunatamente, l’emergenza è stata subito contenuta attraverso il posizionamento di panne galleggianti ed assorbenti; il successivo intervento del battello ecologico disinquinante “Staf 1” della ditta Ecoboatservice sas, operativa nel porto di Viareggio per conto dell’Autorità Portuale Regionale, ha consentito di recuperare e smaltire in breve tempo la sostanza inquinante. Dagli accertamenti effettuati, i militari sono risaliti alle cause ed al responsabile: è stato infatti appurato che il gasolio sversato, circa 40 litri, proveniva da una imbarcazione di 12 metri all’ormeggio, presumibilmente a causa di un improvviso guasto al filtro del motore. Al proprietario dell’imbarcazione, attraverso l’apposito atto di diffida per l’immediata risoluzione della problematica, saranno quindi poste a carico le spese dell’eseguita bonifica degli specchi acquei portuali interessati.

Economia Blu: voucher per innovazione creativa con il progetto 4helix+

Le microimprese, piccole e medie imprese e le startup delle Marche che operano nell’economia blu possono partecipare al bando per ottenere un voucher da utilizzare per realizzare servizi innovativi. L’iniziativa è parte del progetto europeo 4helix+ (programma Interreg-Med) di cui Sviluppo Marche è capofila. Il voucher all’innovazione di 4helix+ prevede contributi di 10 mila euro a fondo perduto per promuovere l’innovazione creativa delle imprese blu, in collaborazione con gli attori dell’industria culturale e creativa a livello transnazionale. La domanda si può presentare fino al 30 aprile 2019. L’opportunità del voucher sarà presentata nella seconda giornata informativa, organizzata da Svim Marche, che si svolgerà mercoledì 13 febbraio alle 16 all’Università Politecnica delle Marche, Polo Monte Dago (Blocco Aule sud-Aule A11 e A12).