Newsflash le notizie brevi del 23.05.2019

Successo dello stand di “Ports of Genoa” alla Fiera BreakBulk 2019 di Brema

Si chiude oggi a Brema il BreakBulk Europe. Anche quest´anno l’evento, principale appuntamento fieristico dell’anno per il settore delle merci non containerizzate, ha registrato notevole successo con più´ di 550 espositori e oltre 11.000 visitatori.  Ports of Genoa, unitamente a C.I.S.C.O- Centro Internazionale Studi Containers come coespositore, ha riscosso interesse con le sue ampie e differenziate proposte logistiche presso gli operatori del settore RoRo, dell’heavy lift, dell’impiantistica degli acciai e delle altre merci alla rinfusa. Allo stand di Ports of Genoa erano presenti i maggiori terminalisti dei bacini portuali di Genova e Savona, agenti marittimi, spedizionieri, società di servizi alle merci (pallettizazione, svuotamento/riempimento container e packaging industriale). Inoltre vista l importanza del chartering nel settore, erano presenti anche diversi ship borkers. Sono state poste le basi di un ulteriore rafforzamento di Ports of Genoa nel segmento, che si prevede in aumento del 3-5% per l’ anno in corso. Ports of Genoa e la sua comunità portuale, soddisfatti per l’esito dell’iniziativa fieristica, hanno già confermato la loro partecipazione al BreakBulk Europe 2020 che si terra dal 26 al 28 maggio del prossimo anno sempre nella città tedesca di Brema.

L’AdSP del Mare della Sicilia Orientale alla Fiera Transport Logistic di Monaco di Baviera

Dal 4 al 7 giugno 2019, Monaco di Baviera ospiterà Transport Logistic, la fiera leader a livello mondiale per logistica, mobilità, IT e gestione della catena di approvvigionamento. L’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale parteciperà anche quest’anno alla manifestazione fieristica; la novità è che vi parteciperà con un proprio stand e congiuntamente all’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale. Il Transport Logistic è una grande opportunità di business e di incontro fra fornitori e buyer. Sempre in crescita il numero di espositori che quest’anno saranno 2.360 e  60.726 saranno i visitatori provenienti da 123 nazioni e regioni. La fiera riunisce sotto la propria piattaforma B2B i principali fornitori di servizi logistici ed i clienti ad essi interessati. In particolare, per quanto riguarda i trasporti marittimi, la fiera ospita le aziende di servizi legati alle compagnie di navigazione oceanica (merci generiche, trasporto di container, trasporto roll-on/roll-off, rinfuse, merci refrigerate, trasporto marittimo a corto e lungo raggio), ed ai servizi logistici dei porti e degli interporti. Inoltre, durante la fiera si organizzeranno seminari e conferenze tenuti da più di 200 esperti del settore che tratteranno tutti i temi legati alla logistica, i trend di mercato e le nuove sfide per gli anni a venire. L’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale partecipa alla manifestazione fieristica Transport Logistic per supportare e promuovere l’intera gamma di servizi delle aziende di logistica e trasporto marittimo del Porto di Catania ed Augusta.

A Trieste per i 300 anni del porto lo spettacolo “Una tazza di mare in tempesta” di Roberto Abbiati

Sarà come essere in mare, avvolti dai suoni dell’oceano, seduti nella stiva della baleniera Pequod, alla ricerca di se stessi e della grande Moby Dick. Andrà in scena da venerdì 24 a domenica 26 maggio alla Torre del Lloyd di Trieste lo spettacolo di Roberto Abbiati “Una tazza di mare in tempesta”, spettacolo liberamente tratto dal celebre romanzo di Herman Melville, interpretato dallo stesso Abbiati, in compagnia di Johannes Schlosser, con musiche originali di Fabio Besana. Un’esperienza teatrale concentrata, delicata e sorprendente, quella proposta dal Teatro degli Incamminati, che l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Orientale offrirà alla città di Trieste per celebrare anche in ottica culturale i 300 anni dall’istituzione del Porto Franco. “Nel 300° anniversario del Porto Franco di Trieste e nel 200° dalla nascita del genio letterario di Melville, trasformeremo il Porto di Trieste in quello di Nantucket, da dove partivano le baleniere in cerca di fortuna e avventure” spiega l’attore e regista Roberto Abbiati. “Oggi come allora, dai porti prendono il via grandi imprese commerciali e avventure epiche, proprio come quelle che portarono Ismaele ad affrontare gli oceani. Celebrare un grande porto commerciale come quello di Trieste con uno spettacolo teatrale che racconta le gesta, i pensieri, i desideri di temerari naviganti è il nostro omaggio al porto e alla città di Trieste in occasione di questa storica ricorrenza”. Con la forza evocativa della parola, Abbiati-Ismaele coinvolgerà il pubblico – seduto all’interno di una speciale installazione che ricorda la stiva di una baleniera – in un viaggio emozionale tra suoni e piccoli oggetti, capaci però di richiamare alla mente grandi elementi e riflessi dell’animo umano. Salpati su un veliero, a caccia di balene tra temibili burrasche oceaniche, piccoli gruppi di 20 spettatori ascolteranno il racconto delle avventure del Capitano Achab e i suoi marinai, un’esperienza che si mostrerà tutto intorno allo spettatore attraverso suoni, luci e suggestioni d’altri tempi.