Newsflash, le notizie brevi del 30.08.2019

Porto di Genova: container in crescita nel mese di Luglio
Continua la crescita dei traffici containerizzati nel porto di Genova: a luglio sfiorati i 250.000 TEU, volume mensile più alto di sempre. I terminal genovesi di Sampierdarena e Pra’ hanno fatto registrare il livello di traffico containerizzato più alto di sempre, totalizzando 249.892 TEU (+7% rispetto allo stesso mese del 2018), con performance particolarmente elevate da parte del terminal PSA Genova Pra’ (oltre 150.000 TEU pari a +10,1%) e del Genoa Port Terminal del Gruppo Spinelli (circa 44.000 TEU pari a +26,6%). Il risultato di luglio consolida la tendenza positiva registrata negli ultimi mesi e consente al porto di recuperare il rallentamento della prima parte dell’anno. In prospettiva, mantenendo il trend attuale, il porto può traguardare per fine anno un incremento di circa il 4%, proiettando il consuntivo oltre i 2.700.000 TEU.
Chioggia, l’AdSP annuncia l’avvio dei lavori per il Ponte del Musichiere.

“Con un intervento da un milione di euro l’Autorità di Sistema Portuale è il soggetto che ha investito maggiori risorse, già messe a bilancio, per la sistemazione del ponte Nicolò De Conti, detto del Musichiere, a conferma dell’impegno e della sensibilità nei confronti di questo territorio”. Così il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Pino Musolino, annuncia l’avvio dei lavori per l’aprile del prossimo anno sul ponte Nicolò De Conti, detto del Musichiere, che porta all’Isola Saloni. Nello specifico l’iter vede già in corso la fase definitiva ed esecutiva della progettazione che dovrebbe portare al progetto esecutivo finale entro metà novembre. Successivamente si passerà all’affidamento dei lavori entro fine marzo con il conseguente inizio dei lavori ad aprile ed il collaudo previsto per fine 2020. L’intervento complessivo è di un milione di euro a cui il comune ha dichiarato la propria disponibilità a compartecipare con l’importo di 250.000 € pari alla spesa di propria competenza (asfalti, segnaletica, giunti, illuminazione, parapetti). “L’iter per la sistemazione – spiega il presidente – è partito in tempi rapidissimi considerando che siamo subentrati nella gestione del Porto di Chioggia solo ad inizio 2019. La manutenzione dei ponti ammalorati non è un’opzione, ma una priorità ed un impegno che ci siamo presi e vogliamo rispettare. Purtroppo per diversi anni non si è intervenuti come era necessario, ma l’avvio dei lavori conferma come l’attenzione dell’Autorità di Sistema Portuale sia alta e soprattutto rappresenti una decisa inversione di tendenza rispetto al passato”.

Il Comandante Generale delle Capitanerie di Porto Giovanni Pettorino in visita a Porto Santo Stefano

Lo scorso venerdì 23 e sabato 24 agosto, il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, ha fatto visita all’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto Santo Stefano e ai suoi Comandi territoriali dipendenti. Queste visite, ha spiegato l’Ammiraglio Pettorino, vogliono innanzitutto portare la vicinanza del Vertice del Corpo a quei Comandi che, proprio perché di livello locale, più sono a contatto con il territorio costiero e con l’utenza e che quindi rappresentano la prima, fondamentale, interfaccia alla quale l’utenza stessa si affida per tutti quegli aspetti di competenza che rientrano nel più ampio spettro degli usi civili del mare ed in particolare, in questa fase, per tutte le problematiche connesse con la stagione turistico balneare, con compiti – tra gli altri – di soccorso in mare, tutela dell’ambiente, vigilanza sulle corrette forme di sicurezza della balneazione, sul legittimo uso del demanio marittimo. A ciò si è naturalmente accompagnato, di volta in volta, l’incontro con i sindaci dei territori visitati: il sindaco di Orbetello, di Monte Argentario, dell’Isola del Giglio, il delegato del sindaco di Grosseto ed il sindaco di Castiglione della Pescaia. Attraverso un collaborativo ed aperto confronto con essi, il Comandante Generale ha avuto modo di approfondire le problematiche di queste comunità, per le quali le attività incentrate sul turismo estivo e sul mare in tutti i suoi molteplici aspetti rappresentano la principale base delle economie locali. Ed ancora in tale ottica, l’Ammiraglio Pettorino non ha tralasciato di incontrare alcuni rappresentanti di importanti realtà imprenditoriali locali operanti nel sistema turistico portuale.