Per l’IMO la Giornata del marittimo 2019 è all’insegna della parità di genere

La Giornata del marittimo, organizzata dall’ IMO (Organizzazione Marittima Internazionale), e che si celebra il 25 giugno, pone quest’anno una forte enfasi sull’importanza e sul valore delle donne all’interno delle categorie professionali che operano a bordo delle navi. La campagna 2019 – I Am On Board with gender equality (Sono a bordo con l’uguaglianza di genere) –  si ispira al tema della Giornata mondiale del mare (Empowering Women in the Maritime Community).

Stando all’IMO “è già chiaro che questo tema ha una risonanza molto forte e di vasta portata”,  in quanto dà  la possibilità di mettere in luce una serie di opportunità per le donne, nell’ambito di in una vasta gamma di carriere e professioni  marittime. Tuttavia  – spiega l’organizzazione – l’attenzione si concentra su un aspetto di questa comunità: i marittimi. Ogni anno l’IMO celebra la gente di mare con una campagna incentrata sull’importanza del lavoro svolto dai marittimi a beneficio di tutta la popolazione  mondiale in un settore che rappresenta circa il 90% delle merci trasportate nel mondo.

Mentre negli ultimi anni ci si è concentrati sul benessere fisico e mentale della gente di mare,  la campagna di quest’anno è dedicata al ruolo delle donne nel trasporto marittimo. Secondo le stime dell’IMO, le donne rappresentano solo il 2% del milione e duecento mila marittimi in attività ed il 94% di esse sono impiegate nel settore delle crociere.

Tutti coloro che operano nel settore dello Shipping,  perderanno – ha affermato il segretario generale dell’IMO, Kitack Lim – un gran numero di   talenti se non riconosceranno e daranno spazio alle donne. Che poi aggiunge: “Unisciti alla nostra Giornata del Marittimo e partecipa alla parità di genere tra chi lavora in mare”.

Per celebrare questa giornata l’IMO ha invitato i membri della comunità marittima e non solo a dare il loro sostegno condividendo l’ hashtag  #IAmOnBoard sui vari social network come Twitter, Facebook e Instagram. Inoltre  ha reso note le storie di tre campionesse della Giornata del marittimo:  Elizabeth Marami, il primo pilota donna in Kenya; il Capitano Kate McCue, la prima donna negli USA a comandare una nave da crociera, e il Capitano Wendy Williams, la prima donna canadese a comandare una nave da crociera.