Porti, la Riforma firmata da Delrio al vaglio di Renzi

Dovrebbe approdare mercoledì (domani) in Consiglio dei Ministri, la riforma dei porti firmata da Delrio. Le Autorità portuali saranno 15 (attualmente sono 24), ricalcando il numero dei porti core individuati dall’Europa e concedendo probabilmente uno status speciale a Civitavecchia “porto della capitale”. Le altre attuali Authority saranno trasformate in Direzioni. Sparirà il Comitato Portuale, sostituito da una camera di consiglio di 4-5 membri. È prevista anche l’istituzione di un “tavolo di partenariato della risorsa mare”, con mere funzioni consultive. Nel decreto, collegato alla più ampia riforma Madia, sono previsti anche due sportelli unici (doganale e amministrativo) per semplificare le procedure. Il governo inoltre intende velocizzare e razionalizzare anche la parte sui dragaggi che oggi costituisce un ostacolo allo sviluppo degli scali.

tratto da www.themeditelegraph.com