Porto di Venezia “corridoio della frutta” insieme a Capodistria e Marsiglia

Per la prima volta i prodotti freschi passeranno per i tre scali attraverso nuovi servizi di trasporto veloce

I porti di Capodistria, Venezia e Marsiglia sono stati selezionati come “porte” del Mediterraneo dove realizzare nuove catene logistiche per i container refrigerati e le merci deperibili destinate ai mercati europei. Per la prima volta i prodotti freschi passeranno per i tre scali attraverso nuovi servizi di trasporto veloce per i prodotti alimentari freschi provenienti da Israele, Giordania e Palestina.
Il progetto vede in prima linea il Porto di Venezia, che ha previsto un investimento di 1,5 milioni di euro (metà dei quali da contributo europeo) per lo sviluppo del ‘corridoio veneziano’. (ANSA)