Presentata la Naples Shipping Week: l’evento internazionale che mette al centro logistica, cultura ed economia del mare

Si terrà dal 27 giugno al 2 luglio: appuntamenti e incontri fra la Stazione Marittima, il Porto, il Maschio Angioino, l’Università Parthenope

“Per una settimana Napoli sarà il centro dello shipping internazionale, in attesa che arrivi anche una nuova guida per il porto e si sviluppi ancora di più il nostro scalo”. Così l’assessore alle Attività produttive de Comune di Napoli Enrico Panini ha lanciato la seconda edizione della Naples Shipping Week che si terrà dal 27 giugno al 2 luglio 2016: una settimana interamente dedicata alla cultura e all’economia del mare, organizzata da ClickUtility Team e dal Propeller Club Port of Naples e gemellata con la Genoa Shipping Week. La manifestazione torna dopo il successo dell’edizione 2014 che vide la presenza di oltre 3000 ospiti provenienti da 50 nazioni, per partecipare ai 42 eventi a calendario.
“La Naples Shipping Week – sottolinea il presidente della manifestazione Giuseppe D’Amato – gratifica l’orgoglio partenopeo dello shipping, storicamente insediato nel nostro territorio, e riconferma l’importanza di Napoli. Il capoluogo campano è infatti all’avanguardia in Italia grazie alla presenza del 50% circa della flotta mercantile nazionale, costituita da navi moderne e tecnologicamente avanzate e che fanno capo ad armatori della Provincia di Napoli”.
“Il cluster marittimo napoletano – aggiunge Umberto Masucci, Presidente The International Propeller Club Port of Naples – è la prima industria della città e siamo molto lieti che Napoli possa ospitare per una settimana il gotha mondiale del settore. La Campania è al settimo posto fra le regioni per contribuzione al pil nazionale, ma terza per l’economia del mare e prima per flotta”. L’intera città sarà coinvolta da conferenze e incontri dedicati allo shipping, alla logistica e all’innovazione tecnologica in campo marittimo e da visite ed eventi culturali organizzati fra la Stazione Marittima, l’Acquario, il Porto di Napoli, il Maschio Angioino, l’Università Parthenope di Napoli e altri luoghi del capoluogo partenopeo. La Stazione Marittima sarà il centro della manifestazione con conferenze e incontri aperti gli operatori del cluster marittimo.(ANSA)

Leave A Comment