Ricerca marittima e nuove tecnologie: la nave della Nato fa tappa all’Isola d’Elba

Comincerà il 26 agosto nelle acque a nord dell’Isola d’Elba la campagna oceanografica Glisten ‘15 del Centro per la Ricerca Marittima e la Tecnologia (Cmre) della Spezia. A bordo della nave oceanografica della Nato Alliance, gli scienziati del centro ligure e i loro partner raccoglieranno fino al 9 settembre dati oceanografici, geofisici e acustici non solo utilizzando metodi tradizionali ma anche sfruttando nuove piattaforme robotiche particolarmente rispettose dell’ambiente come i Glider (in foto), veicoli subacquei senza pilota e senza propulsione. Delle tecnologie sperimentate in Glisten potranno beneficiare tutte le nazioni che fanno parte del Patto Atlantico, compresa ovviamente l’Italia, la comunità locale e i parchi marini, soprattutto per applicazioni legate alla preservazione dell’ambiente marino.

tratto da www.informazionimarittime.it 

Leave A Comment