Rotterdam, accordo Maersk-Vopak per un terminal per combustibile verde

Il nuovo impianto distribuirà esclusivamente carburante  marino a basso tenore di zolfo in conformità ai limiti imposti dall’IMO  e che entreranno in vigore nel 2020.

A.P. Moller – Maersk, proprietario della più grande compagnia di navigazione del mondo, ha stretto un accordo con la Royal Vopak, operatore indipendente che si dedica allo stoccaggio e distribuzione di carburanti, per il lancio a Rotterdam di un impianto per rifornire le navi con combustibili a basso tenore di zolfo.

La nuova infrastruttura sarà utile alla Maersk e anche ad altri vettori, affinchè siano rispettate le rigide norme relative all’impiego di carburanti contenenti  zolfo in una misura inferiore allo 0,5%  volute,  a partire dal 2020, dall’Organizzazione Marittima Internazionale (IMO). Situato presso il Vopak Terminal Europoort, l’impianto avrà la capacità di fornire circa 2,3 milioni di tonnellate di combustibile marino a basso tenore di zolfo in conformità ai limiti imposti dall’IMO, sufficienti  a coprire circa il 20% della domanda globale della Maersk.

L’accordo consentirà quindi a Maersk, e a qualsiasi altra compagnia di navigazione interessata, di rifornire le navi  dirette in ‘Europa o che effettuano viaggi al suo interno.

«Confidiamo che questa iniziativa possa mettere a tacere alcune delle preoccupazioni che l’industria marittima ha manifestato circa la disponibilità di carburante ecologico oltre a garantire la nostra continua competitività sul mercato», afferma Niels Henrik Lindegaard, responsabile di Maersk Oil Trading, una divisione di AP Moller – Maersk .

«Siamo molto orgogliosi, grazie a  questo terminal dedicato alla distribuzione di carburante marino con lo zolfo ridotto allo 0,5% situato nel cuore di Rotterdam, di metterci al servizio dell’ A.P. Moller – Maersk.  La Royal Vopak dimostra con questa joint venture con un cliente chiave come Con A.P. Moller – Maersk  di volersi concentrare  sul mercato dei carburanti marini  con il tenore di zolfo ridotto allo 0,5%. Ci impegniamo – afferma Hari Dattatreya, Global  Oil Director della Royal Vopak -a servire i nostri clienti, al fine di rispettare le normative IMO del 2020, nei principali hub  per il rifornimento di carburante marino  di tutto il mondo».