Seminario Confcommercio sui porti: “Nel 2014 oltre 84 milioni di tonnellate di merci in transito”

Nel 2014 “più di 84 milioni di tonnellate di merci sono transitate nei porti italiani all’interno di camion o semirimorchi, di cui 30 milioni provenienti o diretti a porti di altri Paesi del Mediterraneo”. I dati sono emersi durante il seminario di Confcommercio “Le vie del mare per la crescita” del 21 luglio in cui è stato sottolineato anche il ruolo del Sud Italia: i porti del Mezzogiorno assorbono, infatti, “circa il 60% dell’import/export meridionale”. Per cogliere pienamente le opportunità offerte dalle Autostrade del Mare, Confcommercio propone “la promozione di accordi di rete tra aziende di trasporto e di logistica complementari, il coordinamento e l’ottimizzazione delle diverse politiche di incentivo all’intermodalità esistenti, l’ampliamento della positiva esperienza dell’Ecobonus nazionale e la rapida rimozione dei limiti esistenti in termini di sagoma e moduli sulla rete ferroviaria nazionale (direttrice tirrenica)”.
“Per dare attuazione ai contenuti del Piano Porti – ha puntualizzato il Vice Presidente di Confcommercio Paolo Uggè – sarebbe preferibile intervenire in maniera organica, con attenzione alla ripartizione delle competenze Stato-Regioni in materia, valorizzando il contributo delle imprese ed evitando la proliferazione di provvedimenti non coerenti con gli obiettivi prioritari e condivisi da perseguire”. ANSA

3 Comments

  1. my site 14 ottobre 2018 at 21:23 - Reply

    I just want to tell you that I am very new to blogs and honestly loved you’re website. Probably I’m going to bookmark your blog . You amazingly come with beneficial stories. Kudos for revealing your web-site.

  2. John Deere Repair Manuals 16 ottobre 2018 at 1:18 - Reply

    After study some of the blogs on your web site now, and that i really such as your technique of blogging. I bookmarked it to my bookmark website list and will be checking back soon. Pls consider my web site at the same time and make me aware what you consider.

  3. That’s why so many science fiction stories use Greek and Roman names, stories and history.

Leave A Comment