Servizi tecnico-nautici: respinta la norma sulla liberalizzazione

Bruxelles: la decisione della commissione Trasporti del Parlamento sui servizi di rimorchio, bunkeraggio, ormeggio e pilotaggio

La commissione Trasporti del Parlamento europeo ha respinto la norma proposta dalla Commissione europea sulla liberalizzazione dei servizi tecnico-nautici (rimorchio, bunkeraggio, l’ormeggio e il pilotaggio) in tutta l’Unione europea.
Per i deputati di Bruxelles, sono infatti i porti stessi a dover decidere come i servizi portuali debbano essere organizzati nei loro locali, «per garantire la sicurezza delle operazioni». Una considerazione, dicono dal Parlamento europeo, elaborata dopo lunghe discussioni con terminalisti e rappresentanti dei lavoratori. La commissione Trasporti sottolinea a questo proposito la varietà di porti europei comprende diversi modelli per l’organizzazione di questi servizi. Pertanto, il Parlamento ha modificato la proposta della Commissione, stabilendo che i «modelli di gestione portuale stabiliti a livello nazionale dagli Stati membri possono essere mantenuti».

tratto da www.themeditelegraph.it