Il generale Haftar bombarda il Porto di Tripoli

19.02.20 – Le forze dell’LNA (Esercito Nazionale Libico) hanno dichiarato di aver attaccato ieri  il porto della capitale libica per colpire un deposito di armi, segnalando una nuova escalation nella battaglia per il controllo di Tripoli.

La fazione dell’Esercito Nazionale Libico (LNA), che ha sede nella parte orientale del paese ed è comandata dal generale Khalifa Haftar, non ha fornito maggiori dettagli circa il deposito di armi citato in una dichiarazione.

L’LNA aveva detto in precedenza, anche in questo caso senza fornire dettagli, di aver preso di mira una nave turca che consegnava armi al governo riconosciuto a livello internazionale con sede nella capitale Tripoli.

Il porto di Tripoli è un’importante gateway per le derrate alimentari, il carburante, il grano e altre importazioni per l’area della capitale, inghiottita dalla guerra, da quando l’LNA ha iniziato nell’aprile 2019 una campagna militare per conquistare la città.

Secondo quanto dichiarato da due funzionari dello scalo marittimo, dopo l’attacco di martedì tutte le navi, comprese le petroliere, sono state spostate fuori dal porto. Le forze di Tripoli hanno detto che l’LNA ha lanciato quattro missili.

Secondo il Ministero dei Trasporti, il bombardamento, definito un crimine di guerra, ha portato alla distruzione e all’incendio di alcuni container destinati al mercato libico, con all’interno prodotti alimentari e merci varie.

Da gennaio – affermano alcuni diplomatici –  la Turchia ha inviato diverse navi che trasportano armi e camion pesanti a Tripoli e Misurata, un altro porto occidentale, dicono i diplomatici.

L’LNA è alleata di un governo parallelo nella Libia orientale, sostenuto dagli Emirati Arabi Uniti, dall’Egitto, dalla Giordania e dai mercenari russi. I porti e gli aeroporti orientali sono fuori portata delle forze armate del governo di Tripoli.

La Libia, ricca di petrolio, è stata dilaniata dalla guerra civile da quando i ribelli hanno rovesciato il dittatore Muammar Gheddafi nel 2011.