Covid-19, il Terminal PSA di Genova Prà continua ad operare ma a ritmi ridotti

16.03.20 – In attuazione del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro sottoscritto dalle organizzazioni sindacali, associazioni datoriali e Governo in data 14/03/2020 che prevede per tutti i siti produttivi ulteriori adempimenti finalizzati alla prosecuzione delle attività produttive, nonché la previsione della possibilità della riduzione temporanea della produzione con l’obiettivo di limitare la presenza del personale pur mantenendo l’operatività del sito

PSA GP ha definito le seguenti azioni da porre in essere nel suo terminal di Genova Prà a partire dalle 06:00 di oggi Lunedì 16/03/2020:

  1. Ciclo nave: saranno operative al massimo 4 mani di lavoro per ciascun turno;
  2. Ciclo ferrovia: sarà operativa al massimo 1 mano di lavoro per ciascun turno;
  3. Ciclo merci/gate:
    • EXPORT: l’accettazione del carico Export della 2° nave di ciascun servizio sarà vincolata alla fine delle operazioni commerciali della 1° nave;
    • IMPORT: nessuna limitazione;
    • FLUSSO MASSIMO ORARIO c/o Merci e Gate: 80 camion/ora.

Tali azioni vengono emanate per evitare il blocco totale delle attività del Terminal, ma con l’intenzione di supportare al meglio, per quanto possibile, la catena logistica nazionale, nell’imprescindibile necessità di salvaguardare la salute dei propri dipendenti e di tutte le persone che gravitano, con la loro attività, all’interno del sito di PSA GP.