Taranto: il nostromo Costa va in pensione. I saluti e gli auguri di Unione Piloti

Il luogotenente Primo Maresciallo vanta 40 anni di servizio nelle Capitanerie, 12 a Taranto

DSC01112Quarant’anni di onorata carriera presso le Capitanerie di Porto, di cui 12 vissuti in prima fila come nostromo a Taranto. Sono i numeri del luogotenente Primo Maresciallo Maurizio Costa che è andato ieri, 31 luglio 2015, in pensione. Per
l’occasione Unione Piloti non ha voluto far mancare la propria presenza e il proprio saluto. A Taranto infatti, presso la Capitaneria di Porto, era presente una delegazione dell’associazione di categoria per celebrare l’avvenimento, salutare e augurare al nostromo Costa un meritato riposo.
Durante le celebrazioni sono state consegnate al nostromo Costa alcuni presenti tra i calorosi saluti dei colleghi. Al luogotenente e Primo Maresciallo Costa è stata riconosciuta un’importante ricompensa, un encomio semplice, per fatti avvenuti dal 22 settembre 2014 al 3 giugno 2015 con le seguenti motivazioni:

“Ricoprendo il ruolo di nostromo nel porto di Taranto ha orientato il suo agire ai massimi valori etici e militari, distinguendosi per elevatissimo senso del dovere e dello Stato, acuta intelligenza ed equilibrio, qualità non comuni che gli hanno permesso di interpretare il non facile ruolo assegnatoli, in una realtà portuale tra DSC01126le più impegnative e complesse del panorama nazionale, quella di Taranto, con straordinaria professionalità, serietà ed efficacia, contribuendo in maniera incisiva al buon governo delle attività istituzionali condotte dalla Capitaneria di porto di Taranto nel medesimo porto, evidenziando altresì passione e dedizione nella cura delle delicate problematiche di natura ambientale connesse all’operatività delle attività portuali. Anche in virtù – prosegue la nota – della qualificata ed indiscussa esperienza professionale acquisita negli anni, ha riscosso e continua a riscuotere il vivo apprezzamento e l’incondizionata stima e riconoscimento da parte dell’utenza portuale tutta, della quale è divenuto punto di riferimento certo. Validissimo esempio di Sottufficiale – si concludono le motivazioni – animato da encomiabile senso di responsabilità, incondizionata dedizione al servizio e forte attaccamento al Corpo, con il suo operato ha contribuito ad accrescere l’immagine della Forza Armata e del Corpo in tutta la comunità locale”.  

L’Unione Piloti si associa alle parole espresse dalla Capitaneria di Porto di Taranto, ringraziandolo ed augurando al nostromo Costa una serena pensione!